Madonna e letterati
Madonna e letterati

La religione non è altro che una forma di letteratura, per fortuna però la letteratura non è solo una forma di religione.
Carl William Brown

Ogni tanto in qualche luogo appare la madonna, la stupidità invece continua a voler agire in clandestinità.
Carl William Brown

La Madonna, il mostro di Lochness e lo stesso Dio si vedono raramente in giro; al contrario la stupidità appare dovunque.
Carl William Brown

I miracoli non finiscono mai di stupirmi. Una folla di fedeli si è infatti radunata presso il santuario di un piccolo paesino del meridione per odorare la statua della madonna che da alcuni giorni aveva la dissenteria.
Carl William Brown

Uno tra i più strabilianti poteri della stupidità è senz’altro quello di far apparire la madonna.
Carl William Brown

Remori del Gesù che fu partorito da una madonna vergine, all’università cattolica di Roma i chirurghi plastici, ricostruendo l’imene, ridonano la verginità. Per la stupidità invece non c’è bisogno di alcun intervento.
Carl William Brown

Dai tempi di Lutero la chiesa sa perfettamente che il denaro è lo sterco del diavolo, per questo è profondamente impegnata ad usarlo come concime per la madonna!
Carl William Brown

A proposito, questa riflessione persiana la dedico ad una collega che ho conosciuto alcuni anni fa, e che mi confidò che la sua massima aspirazione era quella di diventare una brava insegnante, madonna, chissà quelle mediocri o scadenti!
Carl William Brown

La madonna di Luordes ha fatto senz’altro numerosi miracoli, soprattutto in favore di quelle agenzie turistiche che organizzano i viaggi per i pellegrini in terra francese.
Carl William Brown

La Madonna ha procreato senza peccare anche perché lo sanno tutti che mentre prendeva il sole lungo le sponde del mar rosso è stata impollinata da un ape. Nei tempi in cui il viagra era ancora lontano la
forza del desiderio poteva infatti far questo ed altro.
Carl William Brown

Quando starete per morire ricordatevi sempre di ogni madonna con bambino e di tutto il dolore che è destinato a nascere da quei grembi materni.
Carl William Brown

Le immagini vitali attenuano la desolazione mortale in cui siamo avvolti e una splendida ed immobile madonna con bambino ci rammenterà sempre con estrema poesia la triste ed amorosa realtà che ci tiene
prigionieri.
Carl William Brown

Madonne visioni e letterati
Madonne visioni e letterati

Chi dice che agli italiani non piace fare la coda, ieri sono passato per ben due volte davanti all’ufficio postale vicino a casa mia, e con grande giubilo e vibrante soddisfazione ho notato che al suo interno c’era una fila della madonna. Dovrebbero mettere anche un sovrapprezzo per ogni servizio, perché almeno la gente sa come passare e sfruttare il tempo in un modo costruttivo e dignitoso, e la qualità, in un mondo che funziona, dovrebbe essere sempre ben retribuita.
Carl William Brown

Grazie alle bestemmie e a tutte le varie imprecazioni, il Buon Dio, il suo povero figliolo e la casta Madonna sono i personaggi più citati nella storia dell’umanità, con buona pace dello spirito santo. Amen.
Carl William Brown

Non credo ai diavoli, tanto più che per esplicito riconoscimento della loro guida io non sono una parte valida del contratto, primo perché non ho un’anima, secondo perché in fatto di stupidità anche all’inferno ne sanno meno di me! Stupidità, sia ben chiaro, intesa in modo globale e non alla maniera di qualche strano e stitico scrittore. Ma veniamo invece al culto della dea madre, mito del quale nutro una certa fascinazione e al quale dedicherò nientemeno che un intero sito. La madonna stessa infatti ha deciso di aiutarmi nella divulgazione della mia lotta contro la stupidità e io non ho potuto far altro che accettare i suoi favori. Dicevo, il culto della dea madre, tutti infatti nasciamo dalla donna e tutti sappiamo sin troppo bene quanto le madri aspirino alla realizzazione dei propri figli. Ma ahimè per una madre che si rallegra ce ne sono milioni e milioni che piangono, e allora, allora risolviamo questi indovinelli. “Fermati sei bello”! A morte i diavoli e non solo loro.

L’Eroe non è altro che un figlio nato dall’unione di un dio o una dea con un essere umano, è un geniale essere intermedio a metà fra gli dei e gli uomini destinato ad intervenire nel mondo con imprese eccezionali. L’eroe sa lottare con estremo coraggio e generosità, e per una ragione o un ideale ritenuti validi e giusti arriva persino al sacrificio di se stesso perché è consapevole che le sue gesta dovranno continuare ad alimentare il mito, il racconto, la narrazione.

L’origine di questa storia risale ad alcuni anni fa, ma forse faremmo meglio a dire che inizia agli albori del cristianesimo e magari anche un bel po’ prima.

Comunque siamo nel 1992 quando una strana donna contatta un personaggio ancora più strano. I due non si conoscono ed il motivo del loro incontro è una consulenza linguistica che la signora richiede al giovane studioso di cui non conosce nemmeno il nome.

Il tutto si risolve in una settimana e da origine ad alcune traduzioni in varie lingue di un piccolo libricino di preghiere che riguardano una povera veggente di campagna a cui è apparsa a più riprese la madonna.
Il nostro ateo traduttore fa così la conoscenza indiretta della signora Pierina Gilli, della Madonna Rosa Mistica e di un luogo ad una ventina di chilometri da casa sua, le Fontanelle di Montichiari.

Passano otto anni e in un temperato giorno di luglio il nostro eroe finalmente si ritrova con la madre nella suggestiva località che inspiegabilmente lo colpisce così a fondo da fargli avere persino un colloquio con la stessa Beata Vergine Maria, la quale tuttavia non proferisce nemmeno parola. La cosa potrà sembrare assurda a tutti, ma non al nostro strano e surreale letterato che nel frattempo è rinato più di una volta e ora si fa chiamare Carl William Brown, ovvero il fondatore del Daimon Club!

Il testo della comunicazione è breve, deciso, laconico, sintetico, suggestivo. Il ricevente non ode altro che queste parole: “Caro amico, tu sei ateo, ma sei più religioso di un mistico ed è per questo che voglio che tu critichi il potere della stupidità del mondo. Io sono la madre dell’umanità, la quale diviene sempre più assurda ed egoista e si dimentica sempre più spesso di applicare il messaggio cristiano.

Ora io voglio che tu comunichi il mio verbo ed in compenso io ti aiuterò nella tua battaglia contro il potere e l’autorità della banalità. Le nostre voci si leveranno alte nel cielo, nel mito, nel racconto, nella gioia e nella sofferenza. La religione non è altro che letteratura e la vita non è altro che arte, tutti devono poter comunicare, tutti devono poter conoscere senza alcuna intolleranza di sorta e visto che tu hai sempre studiato e letto le sacre opere, devi avere il diritto, anche se non credi, di poter dire la tua. Divulga perciò le mie parole e saranno stupidi, egoisti ed intolleranti gli altri se non divulgheranno le tue…”

A dir poco folgorato dalla geniale intuizione il nostro eroe si senti investito di una secolare missione e colto da una strana e pacata eccitazione, dopo aver visitato per bene il suggestivo luogo se ne andò via quasi compiaciuto.

La suggestiva storia per il momento finisce qui, anche perché i suoi protagonisti non vogliono andare oltre. I loro cammini sono divisi, le loro avventure sempre più strane, ma rimangono varie cose che li accomunano, e sono il mito, il racconto, il mistero, le visioni, la sofferenza, il dolore, la meditazione, la riflessione, la pace, la lotta ed il desiderio per una vita più felice. In questo i nostri attori non sono poi così diversi e per questo il nostro eroe si appresta a rendere il suo più completo, devoto e sincero omaggio alla Madonna Rosa Mistica delle Fontanelle e alla sua cara veggente Pierina Gilli di Montichiari.

Madonna Rosa Mistica
Madonna Rosa Mistica

Per concludere questo breve e simbolico articolo, voglio aggiungere che dopo circa 30 anni da quel fatidico giorno di primavera dei primi anni novanta, Sabato 7 dicembre 2019, vigilia della grande Solennità dell’Immacolata, durante la concelebrazione eucaristica presieduta dal Vescovo di Brescia, S.E. Mons. Pierantonio Tremolada, è avvenuta l’ufficiale proclamazione della canonica istituzione del Santuario diocesano Rosa Mistica-Madre della Chiesa. Si tratta di un passaggio storico che segna profondamente un lungo percorso ecclesiale iniziato in questi luoghi da oltre 50 anni, e ancor prima presso la Chiesa parrocchiale di Montichiari.

Tutti hanno accolto con riconoscenza questa decisione, maturata non senza molte difficoltà che inevitabilmente accompagnano questi percorsi, e così questo complesso fenomeno spirituale e mariano sorto in questi luoghi potrà continuare il suo percorso di sostegno e consolazione della nostra Chiesa, anche in forma ufficiale.

P.S. Per maggiori informazioni, eventuali chiarimenti e materiale esplicativo contattare il sito ufficiale dell’Associazione che cura il Santuario della Madonna Rosa Mistica di Montichiari.

Carl William Brown

http://www.daimon.org/rosamistica/index1.htm