Idee, parole, metafore e riflessioni
 
Notizie, fatti e opinioni

Notizie, fatti e opinioni

Notizie, fatti e opinioni
Notizie, fatti e opinioni

Notizie, fatti e opinioni. Alcune considerazioni sulla stampa, sui media, sui giornalisti e sulla comunicazione in generale, con vari aforismi sull’argomento. Inoltre alla fine dell’articolo troverete dei links eccezionali per reperire notizie, informazioni, statistiche e infografiche sempre aggiornate.

E se la cultura stessa non fosse altro che una fermata, una pausa, una tregua, nella ricerca della barbarie?
Slavoj Žižek

Quanto più vicina alla verità, tanto migliore è la menzogna, e la verità stessa, quando può essere usata, è la migliore menzogna.
Isacc Asimov

I giornali hanno con la vita all’incirca lo stesso rapporto che le cartomanti hanno con la metafisica.
Karl Kraus

I giornali, non solo descrivono la stupidità del reale, ma contribuiscono anche ad alimentarla.
Carl William Brown

Si leggono i giornali nello stesso modo come si ama: con una benda sugli occhi. Non si cerca di capire i fatti. Si ascoltano le dolci parole del caporedattore come si ascoltano le parole della propria amante.
Marcel Proust

It is dangerous to be right in matters where established men are wrong.
Voltaire

Meglio fare le notizie che riceverle; meglio essere un attore che un critico.
Winston Churchill

Più lontano accade una catastrofe o un incidente, più alto deve essere il numero di morti e feriti perché’ faccia notizia.
Arthur Bloch, Legge di Fuller sul giornalismo

Dispaccio. Resoconto dettagliato di tutti i massacri, le violenze e gli altri atti repellenti commessi nel mondo intero, quotidianamente diffuso dalle agenzie di stampa per l’edificazione e il progresso dell’umanità.
Ambrose Bierce

Non è assolutamente vero che il mestiere dello scrittore sia un lavoro nobile, basta guardare certi giornalisti.
Carl William Brown

Papà Luciano mentre legge il giornale
Papà Luciano mentre legge il giornale

Stampando una notizia in grandi lettere, la gente pensa che sia indiscutibilmente vera.
Jorge Luis Borges

Fondamento. Tutte le notizie ne sono prive.
Gustave Flaubert

E’ incredibile come, ogni giorno, le notizie accadano sempre esattamente per quanto basta a riempire un quotidiano.
Daniele Luttazzi

Come è governato il mondo e come cominciano le guerre? I diplomatici raccontano bugie ai giornalisti e poi credono a ciò che leggono.
Karl Kraus

I giornalisti, sicofanti dei potenti, non sono altro che teste vuote impegnate perennemente a fare la cronaca della stupidità e a fomentarla.
Carl William Brown

Qual è la differenza tra la letteratura e il giornalismo? Oh! Il giornalismo è illeggibile e la letteratura non viene letta.
Oscar Wilde

I dirigenti, i sicofanti, i lacchè, cambiano posto, partito, azienda, giornale, televisione, ma non cambiano mai la testa, restano sempre asserviti al potere.
Carl William Brown

Peste della patria è il giornalismo che accetta le notizie senza vagliarle, quando pur non le inventa.
Cesare Cantù

Grande è il giornalismo. Un abile direttore di giornale non è il governatore del mondo, essendo uno di coloro che lo persuadono?
Thomas Carlyle

Esistono due mestieri che si possono fare con poca esperienza. Uno è la prostituzione, l’altro il giornalismo sportivo. Troppo spesso diventano la stessa cosa.
Howard Cosell

I giornalisti sono impermeabili a tutto. Arrivano sul cadavere caldo, sulla partita, a teatro, sul villaggio terremotato e hanno già il pezzo incorporato. Il mondo frana sotto i loro piedi, s’inabissa davanti ai loro taccuini e tutto quanto per loro è intercambiabile letame da tradurre in un preconfezionato compulsare di cazzate sulla tastiera. Cinici? No frigidi.
Carmelo Bene

Edicola di giornali
Edicola di giornali

Ci sono dei mediocri giornalisti che si ostinano a dire che internet è un mezzo in cui imperversano personaggi scettici, cinici e nichilisti, ma forse questi bellimbusti non sanno che il cinismo, lo scetticismo e il nichilismo sono sin dall’antichità rispettabilissime correnti filosofiche utili anche a contrastare ogni forma di potere, compresa quella dei suoi sicofanti.
Carl William Brown

Direttore di giornale. Persona che assomma in sé le funzioni giudiziarie di Minosse, Radamanto ed Eaco; uno che si può placare con un modesto obolo; censore virtuoso e severissimo ma così caritatevole che riesce sempre a tollerare le virtù degli altri e i suoi vizi personali; egli scaglia intorno a sé tuoni, fulmini e ammonizioni finché somiglia più che altro a un rotolo di petardi legato alla coda di un cane; e poco dopo magari intona una ballata dolce e melodiosa, come il lamento di un asinello che rivolge la sua preghiera alla stella vespertina.

Signore dei Misteri e della Legge, issato sull’alto trono del Pensiero e soffuso nel volto dagli splendori della Trasfigurazione, gambe incrociate e un sorriso sotto i baffi, il Direttore riversa la sua volontà sul giornale e poi lo taglia a strisce e a pezzetti della lunghezza desiderata. Di tanto in tanto, dalle profondità dell’altare, giunge la voce del Capo che richiede dodici centimetri di umorismo e sei righe di meditazione religiosa, o comanda di eliminare la saggezza e di cucinare un po’ di pathos.
Ambrose Bierce

Nel mondo accade sempre qualcosa, e questi episodi nel tempo si accumulano, alimentando così la storia del nostro pianeta. Raccontare ciò che avviene sotto il sole è una delle attività preferite dai media e dai giornalisti, ma non solo. La relazione che si instaura tra fatti e opinioni è essenziale e dovrebbe essere ben definita, ma non sempre ciò avviene, anche perché il lavoro dei “chroniquers” è contaminato da quelli che si usa chiamare “letterati” in senso lato.

Comunque i fatti dovrebbero essere distinti dalle opinioni in modo inequivocabile. I fatti sono eventi o situazioni oggettivi che possono essere verificati, mentre le opinioni sono valutazioni personali o interpretazioni soggettive di quegli eventi. Così chi racconta ciò che accade dovrebbe sforzarsi di riportare i fatti in modo obiettivo, senza distorsioni o pregiudizi. Questo significa presentare tutte le prospettive rilevanti in modo equo e accurato.

Quando invece vengono presentate opinioni, queste dovrebbero essere chiaramente etichettate come tali. Ad esempio, i commenti degli editorialisti dovrebbero essere distinti dai reportage di notizie factuali. Anche se è importante presentare opinioni diverse, i giornalisti dovrebbero cercare di bilanciare queste opinioni con il contesto e le informazioni factuali pertinenti. Questo aiuta il pubblico a comprendere meglio il quadro completo della situazione che si sta riportando.

Rivista e caffè
Rivista e caffè

I giornalisti dovrebbero altresì essere trasparenti riguardo alle fonti delle opinioni e agli interessi potenziali dei portatori di opinioni. Questo aiuta il pubblico a valutare criticamente le opinioni presentate. In sintesi, la giusta relazione tra fatti e opinioni nel giornalismo comporta la presentazione obiettiva dei fatti, la chiara distinzione tra fatti e opinioni, e il bilanciamento delle opinioni con il contesto e la trasparenza riguardo alle fonti delle opinioni.

“L’ isterismo delle masse non è un fenomeno che si manifesti soltanto negli esseri umani, ma può essere osservato in qualsiasi specie gregaria. Un branco di elefanti, alla vista di un areoplano, fu preso da un folle terrore collettivo. Ogni singolo elefante era terrorizzato e il suo terrore si comunicava agli altri, creando una vasta moltiplicazione del panico. Tuttavia, dal momento che tra loro non si trovavano giornalisti, il panico si spense quando l’aereo sparì allontanandosi nel cielo.”

Questa piccola storiella creata da Bertrand Russell non è altro che una simpatica metafora del grande potere di amplificazione di cui godono la stampa e più in generale tutto il mondo dei media. I giornalisti del resto si sa, come sosteneva appunto il nostro grande filosofo, non sono altro che i sicofanti del potere, in pratica non sono altro che gli amplificatori dei prepotenti di turno.

I giornali, la stampa, gli editori ed i media in generale sono comunque un mezzo fondamentale per studiare la stupidità del mondo e di chi la racconta, il più delle volte cercando di mimetizarla sotto false e moralistiche spoglie. Questo dunque è il vero nocciolo della questione secondo C.W. Brown e secondo il suo maestro K. Kraus che per primo capì e lottò contro questo enorme e buffo mostro contemporaneo.

In un mondo completamente mercificato infatti, non è sempre facile distinguere tra le varie professioni come la politica, la religione, la stampa, la prostituzione, il crimine, l’affarismo, la corruzione ed è proprio per questo che tutti quei tentativi di critica e di denuncia nei confronti della stupidità del potere sono più che mai necessari.

La cosa importante dunque è proprio quella di conservare un forte spirito critico estremamente indipendente e animato da una lucida e spietata autoironia, in modo tale da cercare di estirpare i numerosi difetti che da sempre animano questo universo. Ecco perché gli esempi di K. Kraus con la sua rivista Die Fackel prima e la produzione del nostro C.W. Brown su Internet poi ci mostrano come anche chi sia direttamente coinvolto con il mondo della carta stampata, della cultura, dell’editoria e dell’educazione possa e debba in ogni caso coltivare un acerrimo e spietato senso dell’umorismo e della denuncia estremamente critica e provocatoria.

Pizza e informazione
Pizza e informazione

Perciò negli articoli che dedicheremo alla stampa, ai giornalisti e alle cronache in generale non faremo altro che riportare aforismi, batture, stralci di notizie o citazioni ed anedotti derivati proprio dal mondo dei mass media e dell’informazione in generale con le eventuali critiche che questo materiale ci stimolerà a produrre.

Otterremo così il molteplice scopo di criticare da una parte l’assurdità e la stupidità del mondo contemporaneo e di chi lo rappresenta e dall’altra di divertire e di criticare istruendo il vario pubblico che avrà la volontà di seguirci e di spronarci nella bnostra difficile ed ardua impresa. Per chi poi volesse approfondire il discorso consiglio di fare un salto alle pagine di News dei nostri blogs dove di certo troverete del materiale interessante per tutte le vostre attività!

Del resto oggigiorno non è possibile oggi fare informazione senza tenere conto di quanto avviene nella rete: notizie in tempo reale, aggiornamenti continui, approfondimenti, interattività con i lettori, contenuti multimediali, sono concetti e comportamenti ormai assimilati da giornalisti e dal nuovo pubblico di fruitori che si è formato con il web. Tutto ciò non è certamente un fenomeno passeggero, ma parte integrante di un processo irreversibile nel mondo della comunicazione.

E per finire vi invito a meditare e a riflettere su una delle citazioni riportate all’inizio di questo post, anche perché getta un’inquietante luce sul mondo delle Fake News, della falsità e dell’ipocrisia, caratteristiche da tempo ben radicate nelle nostre società, eccola: “Quanto più vicina alla verità, tanto migliore è la menzogna, e la verità stessa, quando può essere usata, è la migliore menzogna. Isacc Asimov“.

Per una guida completa sull’argomento potete visitare:




Ultime Notizie dall’Italia

Panorama notizie Italiane

News and events (english-culture.com)

World news links and resources

Dati e informazioni sul mondo

Statistiche mondiali aggiornate

Infografiche, informazioni e statistiche

Informazioni visuali e statistiche

WordCamp Europe Italy Giugno 13–15, 2024



Aforismi per autore

Aforismi per argomento

Pensieri e riflessioni

Saggi e aforismi