Guerra cornuti e stupidità
Guerra cornuti e stupidità

La guerra uccide più cornuti di quanto non la pace generi uomini.
William Shakespeare

Ah, per me, dico, datemi la guerra! È meglio cento volte della pace, come il giorno è migliore della notte; la guerra è cosa viva, movimento, è vispa, ha voce, è piena di sorprese. La pace è apoplessia, è letargia: spenta, sorda, insensibile, assonnata, e fa mettere al mondo più bastardi che non uccida uomini la guerra.
William Shakespeare (Coriolano, atto IV, scena V)

Guerra civile in Egitto, fratelli musulmani, ancora sangue per le strade, oltre 70 morti, e questa è l’estate araba, in pratica la stagione successiva alla primavera.
Carl William Brown

L’armonia delle cose, per Eraclito, sta proprio nel suo perenne mutamento e nel continuo contrasto tra gli opposti. Questo concetto è definito polemos (“guerra”, “opposizione”), il quale permette l’esistenza di tutte le cose. “Polemos è padre di tutte le cose, di tutte re; e gli uni disvela come dei e gli altri come uomini, gli uni fa schiavi e gli altri liberi.”
Eraclito

Guerra civile in Egitto, fratelli musulmani, ancora sangue per le strade, oltre 70 morti. Per fortuna che in quei paesi non ho neanche un cugino, altro che fratelli.
Carl William Brown

Ormai le guerre si combattono sempre meno con le armi e sempre più con la finanza e l’economia, le armi comunque servono ovviamente per rafforzare l’economia e naturalmente in caso di estrema emergenza. Accade così che mentre le nazioni del mondo sembrano collaborare pacificamente tra loro, e sembrano interessarsi solo ed esclusivamente al lavoro, il capitalismo moderno, la concorrenza internazionale e la competizione globale uccidono più persone (i famosi cornuti di Shakespeare) che non tutte le guerre convenzionali del passato.
Carl William Brown

Eraclito arrivò a dire che la guerra è comune a tutto e la lotta è giustizia, tutte le cose nascono e muoiono attraverso la lotta. La guerra è madre di tutte le cose, di tutti re; e gli uni disvela come dei e gli altri come uomini, gli uni fa schiavi e gli altri liberi . Col passar del tempo Eraclito ha trovato dei sotenitori e si è giunti a Shakespeare che affermava: “La guerra uccide più cornuti di quanto non la pace generi uomini.” o Marinetti che nel suo manifesto futurista esaltava la guerra come sola igiene del mondo o l’ideologo nazista Von Bernardi che dichiarava:” la guerra è una necessità biologica… decide in modo biologicamente giusto, poichè le sue decisioni poggiano sulla vera natura delle cose”, oppure Lord Elton che nel 1942 in pieno conflitto mondiale asseriva tranquillamente: “La guerra, per quanto la possiamo odiare, è ancora il fattore supremo del progresso evolutivo.” e anche l’antropologo Keith sosteneva: “La natura fa prosperare il suo frutteto sfrondando e potando, la guerra è il suo falcetto potatore; non possiamo fare a meno dei suoi servizi.”.
Carl William Brown

La guerra sta all’uomo come la maternità alle donne….. La guerra è la sola igiene del mondo…… La guerra è l’unico timone di profondità della nuova vita aeroplanica che prepariamo. La Guerra, futurismo intensificato, non ucciderà mai la Guerra, come sperano i passatisti, ma ucciderà il passatismo. La Guerra è la sintesi culminante e perfetta del progresso (velocità aggressiva + semplificazione violenta degli sforzi verso il benessere). La Guerra è un’imposizione fulminea di coraggio, di energia e d’intelligenza a tutti. Scuola obbligatoria d’ambizione e d’eroismo; pienezza di vita e massima libertà nella dedizione alla patria. […] La Guerra ringiovanirà l’Italia, l’arricchirà d’uomini d’azione, la costringerà a vivere non più del passato, delle rovine e del dolce clima, ma delle proprie forze nazionali.
Filippo Tommaso Marinetti

Gli Stati Uniti sono il primo paese produttore di armi al mondo, evidentemente hanno fatto tesoro delle indicazioni del grande bardo che, nel suo Coriolano, affermava appunto che la guerra uccide più cornuti di quanto non la pace generi uomini.
Carl William Brown

Non solo moda e cibo. Anche fucili, pistole, bombe, velivoli, mezzi blindati e corazzati. E’ la nuova frontiera del made in Italy, il record dell’export nazionale: l’Italia ha superato la Russia ed è ora il secondo produttore mondiale di armi, dopo gli Usa. Evidentemente anche il bel paese ha fatto tesoro delle riflessioni del grande bardo (William Shakespeare) che, nel suo Coriolano, affermava appunto che la guerra uccide più cornuti di quanto non la pace generi uomini. E poi ci si riempie tanto la bocca di belle parole come democrazia, libertà, fratellanza, diritti umani, pace nel mondo, e naturalmente la chiesa e il papa, soprattutto, pregano a più non posso e danno la loro benedizione urbi et orbi, alla faccia di tutti quegli atei polemisti e senza cuore che continuano a sostenere che questa grande orda di burocrati clericali non fanno una beata minchia, infatti siamo o non siamo tutti figli di Dio e quindi fratelli, ed inoltre non sono le armi le vere responsabili, ma il loro uso improprio, e quindi alla fine della storia non tutto il male viene per nuocere, in quanto non sarebbe così se il male fosse male, e non fosse invece un bene! La guerra è pertanto pace, e non solo nel Newspeak di Orwell. Ecco dunque la vera “coincidentia oppositorum”, ecco la vera duale e singola verità, ecco la vera divinità, ecco la suprema stupidità.

Carl William Brown

–  Alcune interpretazioni della Stupidità.
–  Pensioni, stipendi, casta, arte, cultura e giovani in Italia.
–  Alcuni suggerimenti per l’Attacco al Forte.
–  Realtà, cultura, informazione e morale (degli schiavi).
–  Il problema della stupidità.
–  Follia, guerra, potere e stupidità!
–  Guerra e pace, cornuti e stupidità!
–  Umana e Beata Inconsapevolezza.
–  Disobbedienza, protesta e ribellione.
–  Per una riforma della Giustizia.
–  Associazione per la ricerca e la lotta contro la stupidità.
–  Una modesta proposta per la riforma dello stato.
–  La stupidità contemporanea.
–  Popolazione, ricchezza e stupidità.
–  Aforismi sulla guerra, la legge e la stupidità.

Guerra pace cornuti stupidità ultima modifica: 2020-06-11T11:02:44+00:00 da Carl William Brown