Antica saggezza gnomica
Antica saggezza gnomica

La saggezza in generale è la disciplina tradizionale delle faccende umane: cioè il comportamento razionale in ogni settore o la virtù che determina in ogni campo ciò che è bene o male per l’uomo. Il concetto di saggezza fu tradizionalmente riferito alla sfera propria delle attività umane ed esprime la condotta razionale nell’ambito di questa sfera, cioè la possibilità di dirigerla nel modo migliore. La saggezza non è la conoscenza di cose alte e sublimi, remote dalla comune umanità, come la sapienza, ma è la conoscenza delle faccende umane e del miglior modo di condurle. (Antica saggezza gnomica)

La saggezza degli antichi Greci e Latini è un patrimonio inesauribile di valori e di principi i cui grandi ideali del mondo antico si polverizzano in una miriade di verità, regole di vita, di norme etiche e di consigli morali. Alcuni personaggi dell’antichità greca espressero la loro saggezza in sentenze o motti brevissimi, e furono chiamati i sette savi, o anche Gnomici. Questi autori furono variamente enumerati dagli scrittori antichi. Talete, Biante, Pittaco e Solone sono compresi in tutte le liste. Platone, che per primo li enumerò, aggiunse ad essi Cleobulo, Misone e Chilone.

A Talete si attribuisce il motto “Conosci te stesso”; a Biante il motto “I più sono malvagi” e l’altro aforisma “La carica rivela l’uomo”; a Pittaco il motto “Sappi cogliere l’opportunità”; a Solone i motti: “Prendi a cuore le cose importanti” e “Nulla troppo”; a Cleobulo il motto “Ottima è la misura”; a Misone il motto “Indaga le parole a partire dalle cose, non le cose a partire dalle parole; a Chilone i m otti “Bada a te stesso” e “Non desiderare l’impossibile”.

Consideriamo a questo punto la natura di queste espressioni brevi e in particolare dell’aforisma che è tale, se possiede principalmente queste cinque caratteristiche, vale a dire, deve essere breve; deve essere definitivo; deve essere personale, infatti gli aforismi non sono blande generalizzazioni sulla vita, l’universo o qualsiasi altra cosa, ma deve essere un’affermazione profondamente personale, caratteristica e particolare di chi la produce; deve poi contenere una sorpresa, una piroetta verbale, talvolta persino un paradosso; ed infine deve essere di natura filosofica o sapienzale.

Se a quanto sopra detto ci aggiungiamo che nel corso della storia dell’umanità tutto quello che di importante c’era da dire è già stato detto, ma considerando che in genere nessuno ascolta, dobbiamo rimboccarci le maniche e continuare a ripeterlo. Ecco allora il motivo di questa selezione di massime che esprimono la saggeza di alcuni antichi filosofi e pensatori, tratte dalla raccolta del Daimon Club e del suo principale artefice, ovvero carl William Brown, ovviamente un po’ riveduti e aggiornati per la presente occasione. Da aggiungere infine che questa selezione fa parte di una più ricca raccolta che spazia attraverso i secoli e che verrà a breve pubblicata in un libro, sempre disponibile gratuitamente all’interno dei nostri siti, da titolo Grandi Aforismi di Autori Vari.

Gli uomini impareranno a commettere meno ingiustizie quando anche chi non ha patito ingiustizie parteciperà al dolore e allo sdegno di chi le ha patite.
Solone

Nessuno può essere definito felice prima che sia morto.
Solone

La cosa migliore che un principe può fare è di non credere a coloro che gli stanno intorno.
Chilone

Se sei forte, sii mite e pacifico, in modo che chi ti sta vicino abbia rispetto di te più che paura.
Chilone

Non accontentarti di rimproverare coloro che hanno commesso una colpa: cerca anche di trattenere chi sta per commetterne una.
Periandro

Occorre un saggio per riconoscere un saggio.
Focilide Le sentenze di Focilide

Chi con la lingua dice una cosa e in cuor suo ne pensa un’altra è un ben tristo compagno: meglio averlo nemico che amico.
Teognide

Non lasciarti mai indurre a diventare amico di un uomo malvagio. Che vantaggio ne avresti? Nei momenti difficili non ti darebbe alcun aiuto e se le cose gli andassero bene non le dividerebbe certo con te.
Teognide

L’uomo falso è la cosa più difficile da riconoscere: in ciò nulla vale più della prudenza.
Teognide

C’è chi ha un male e chi ne ha un altro. Solo una cosa è certa: tra quanti il sole vede, nessuno è felice.
Teognide

La cosa migliore per gli uomini di questa terra è non essere mai nati e non vedere l’acuto raggio del sole. Ma se si nasce, allora meglio varcare il più presto possibile le porte di Ade e giacere sepolti sotto molta terra.
Teognide

Non è adatta una moglie giovane a un uomo vecchio: la barchetta che il timone non può governare e gli ormeggi non possono trattenere spezza le corde e spesso di notte approda in altri porti.
Teognide

É duro per una persona intelligente dover parlare con gli stolti, ma starsene sempre zitti è peggio.
Teognide

L’eccessiva ricchezza è stata causa di rovina per molti sprovveduti: è difficile infatti, nell’abbondanza, rispettare la misura.
Teognide

Oggi come oggi la cosa migliore è essere ricchi: se hai molti soldi, hai molti amici, se invece hai pochi soldi, hai pochi amici, e non sei considerato una brava persona. (apologia del crimine, i soldi sporchi rendono le persone pulite)
Teognide

Non si piange un morto che non ha lasciato soldi.(chi cerca il potere e la ricchezza lo fa per coltivare l’illusione di continuare a vivere nella memoria degli altri, è così anche per l’arte)
Teognide

Stolti e dissennati sono gli uomini: piangono chi muore e non il fiore della giovinezza che appassisce.
Teognide

Voglio dare un consiglio a tutti: finche splende il fiore della giovinezza e la mente è lucida, ognuno gioisce di quello che ha. Gli dei non concedono a nessuno di essere giovani due volte, né di scampare alla morte.
Teognide

Chi non ama i ragazzi, i cavalli dalle zampe veloci e i cani, non sa che cosa sia la felicità.
Teognide

Impara a dominare il ventre, il sonno, il sesso e l’ira.
Pitagora Versi Aurei

La saggezza degli antichi pensatori
La saggezza degli antichi pensatori

Due sono i giorni veramente belli che una donna dà: quando uno la sposa e quando, morta, la porta al sepolcro.
Anonimo

Agli uomini sfugge quello che fanno da svegli proprio come dimenticano ciò che sognano dormendo.
Eraclito

Padre di tutte le cose e di tutte le cose signore è il conflitto: e gli uni fece dei e gli altri uomini, gli uni servi, gli altri liberi.
Eraclito

La guerra è la madre di tutte le cose.
Eraclito

Gli elementi contrastanti si accordano e da ciò che discorda deriva la più bella armonia.
Eraclito

Questo mondo non è stato fatto da nessuno degli dei né da nessuno degli uomini, ma c’è sempre stato, c’è e sempre ci sarà, fuoco sempiterno che si accende con misure e con misura si spegne.
Eraclito

Le credenze degli uomini sono trastulli di bimbi.
Eraclito

É difficile combattere contro il proprio cuore: ciò che vuole lo compre anche a prezzo della vita.
Eraclito

Anche nella conoscenza delle cose che si vedono gli uomini sono tratti in inganno allo stesso modo di Omero. Omero, infatti, fu il più sapiente di tutti i greci, ma dei bambini che stavano uccidendo pidocchi lo ingannarono dicendo: “Quelli che vediamo e prendiamo li buttiamo, quelli che non vediamo né prendiamo li teniamo.”
Eraclito

La razza degli stupidi non si estingue mai.
Simonide

Infiniti errori assediano le menti degli uomini, e nessuno è in grado di capire se ciò che sceglie oggi gli andrà bene per sempre.
Pindaro

Per i propri mali si soffre; quelli degli altri dopo un attimo li dimentichiamo.
Pindaro

Il saggio fa uso discreto del potere, se gli dei glielo concedono.
Pindaro

Ogni mezzo è lecito se annienta il nemico.
il tempo è il dio più potente fra tutti.
Pindaro

Breve è la vita umana, e la speranza è la sua rovina.
Bacchilide

Non essere mai nato: questo per l’uomo sarebbe la ventura delle venture, non esistere, non vedere il sole.
Bacchilide

La cosa peggiore per i potenti è che non possono fidarsi degli amici.
Eschilo

La saggezza si conquista attraverso la sofferenza.
Eschilo

La maggior parte degli uomini dicono bugie perché amano parere più che essere.
Eschilo

Le parole sono medicine per l’animo che soffre.
Eschilo

In nessuno Stato le leggi avrebbero la forza che devono avere se non fossero rese temibili dalle pene che minacciano chi le vìola.
Sofocle

Molte sono le cose terribili, ma nulla è più terribile dell’uomo.
Sofocle

La stupidità è sorella della malvagità.
Sofocle

Non si può conoscere veramente la natura e il carattere di un uomo fino a che non lo si vede amministrare il potere.
Sofocle

L’uomo non conosce altra felicità se non quella che egli si va immaginando, e poi, finita l’illusione, ricade nel dolore di sempre.
Sofocle

Vana è la parola di un filosofo che non guarisce l’uomo che soffre. Perché come a nulla vale la medicina se non scaccia la malattia dal corpo, anche la filosofia a nulla serve se non elimina la sofferenza dalla mente.
Epicuro

È una fatica servire gli stessi padroni e esserne comandato.
Eraclito

La malattia rende la salute piacevole e buona, la fame la sazietà, la fatica il riposo.
Eraclito

Nulla ho trovato più potente di Necessità, essa è la sola dea, senza altare né immagine davanti a cui pregare. Non cura sacrifici.
Euripide

La donna è il peggiore dei mali. (donna=vita)
Euripide

Gli uomini hanno trovato dei rimedi contro il morso dei serpenti, ma nessuno ne ha ancora trovato uno contro le donne cattive, che sono peggio delle vipere.
Euripide

Parla in modo sensato a uno stupido e questi ti chiamerà stupido.
Euripide

La vita è breve, l’arte è vasta, l’occasione fuggevole, l’esperienza fallace, il giudizio difficile. Non solo il medico deve fare ciò che è opportuno, ma anche il malato, coloro che lo assistono e tutti gli altri.
Ippocrate

A mali estremi, estremi rimedi.
Ippocrate

Le vecchie abitudini, anche se cattive, turbano meno delle cose nuove e inconsuete. Tuttavia, talvolta è necessario cambiare, passando gradualmente alle cose inconsuete.
Ippocrate

Riguardo agli dei non è possibile accertare né che sono né che non sono, in quanto lo impediscono l’oscurità dell’argomento e la brevità della vita umana.
Protagora

Nulla esiste. Se esiste è inconoscibile. Se è conoscibile è incomunicabile.
La serietà di un avversario va disarmata con il riso e il riso con la serietà.
Gorgia

Il giusto non è altro ciò che giova al più forte.
Trasimaco.

Per chi è nato e vive, niente vi è di certo se non che, poiché è nato, il morire e, poiché vive, l’impossibilità di vivere senza soffrire. (vedi Marcello Marchesi che dice Siamo nati per soffrire e ci stiamo riuscendo)
Nulla è più pericoloso di un pazzo che sembra savio.
Crizia

Schiavi e padroni non potranno mai essere amici.
Platone

Tieni conto che la grande ricchezza e l’estrema povertà rendono l’uomo infelice in quanto l’una produce lusso, pigrizia e moti rivoluzionari, e l’altra grettezza, lavoro scadente e moti
rivoluzionari.
Platone

Gli uomini condannano le ingiustizie non perché ritengono criminale commetterle, ma perché temono di poterne essere vittime.
Platone

Per il bene degli Stati sarebbe necessario che i filosofi fossero re o che i re fossero filosofi.
Platone

L’abitudine è quasi una seconda natura.
Aristotele

Chi ha molti amici non ha alcun amico.
Aristotele

Dopo essersi accoppiato ogni animale è triste.
Aristotele

Chi non sa vivere in società o non ne sente il bisogno o è una bestia o è un Dio.
Aristotele

La bellezza è un dono di Dio.
Aristotele

La speranza è un sogno ad occhi aperti.
Aristotele

L’educazione è il miglior preparativo per la vecchiaia.
Aristotele

Ci si dovrebbe comportare con i propri amici come noi vorremmo che si comportassero con noi.
Aristotele

In tutte le cose della natura esiste qualcosa di meraviglioso.
Aristotele

Tutti gli uomini per natura desiderano la conoscenza.
Aristotele

L’oggettività del pensiero è vita.
Aristotele

Si dovrebbero sperimentare le cose prima di impararle, infatti si impara dall’esperienza.
Aristotele

L’uomo è responsabile delle proprie azioni.
Aristotele

Persino quando una legge viene scritta non è assicurato il fatto che rimanga invariata.
Aristotele

La comunità politica migliore è formata da cittadini della classe media.
Aristotele

La libertà è la base di uno stato democratico.
Aristotele

La legge è ordine, e una buona legge significa un ordine giusto.
Aristotele

Il male riunisce gli uomini insieme.
Aristotele

Un tutto è ciò che è ha avuto un inizio, una metà e una fine.
Aristotele

La cattiva sorte ci mostra chi non sono i veri amici.
Aristotele

Un’assurdità plausibile è sempre migliore di una possibilità che non convince.
Aristotele

La bellezza è la migliore lettera di raccomandazione.
Aristotele

Quale vantaggio hanno i bugiardi? Che quando dicono la verità non sono creduti.
Aristotele

Senza causa o principio è impossibile che alcuna cosa esista o sia fatta.
Aristotele

Gli uomini colti sono superiori agli incolti nella stessa misura in cui i vivi sono superiori ai morti.
Aristotele

È nella natura del desiderio di non poter essere soddisfatto.
Aristotele

Aforismi e saggezza degli antichi
Aforismi e saggezza degli antichi

La dignità non consiste nel possedere onori, ma nella coscienza di meritarli.
Aristotele

Dio è troppo perfetto per poter pensare ad altro che a se stesso.
Aristotele

Esercitare liberamente il proprio ingegno, ecco la vera felicità.
Aristotele

La filosofia è la scienza che ha per oggetto la verità.
Aristotele

Non esiste grande genio senza una dose di follia.
Aristotele

La gratitudine è un sentimento che invecchia presto.
Aristotele

Gli uomini acquisiscono qualità particolari agendo costantemente in modi particolari.
Aristotele

È a causa del sentimento della meraviglia che gli uomini ora, come al principio, cominciano a filosofare.
Aristotele

È bene, nella vita come ad un banchetto, non alzarsi né assetati né ubriachi.
Aristotele

La modestia non può essere una virtù, perché assomiglia più ad una sofferenza che ad una qualità.
Aristotele

La natura non fa nulla d’inutile.
Aristotele

I malvagi obbediscono per paura; i buoni, per amore.
Aristotele

Facciamo la guerra per poter vivere in pace.
Aristotele

I malvagi sono colmi di pentimento.
Aristotele

Il saggio cerca di raggiungere l’assenza di dolore, non il piacere.
Aristotele

L’uomo è per natura animale politico.
Aristotele

Il saggio non si espone al pericolo senza motivo, poiché sono poche le cose di cui gl’importi abbastanza; ma è disposto, nelle grandi prove, a dare perfino la vita, sapendo che a certe condizioni non vale la pena di vivere.
Aristotele

Il proverbio è un avanzo dell’antica filosofia, conservatosi fra molte rovine per la sua brevità ed opportunità.
Aristotele

Chiunque può arrabbiarsi: questo è facile; ma arrabbiarsi con la persona giusta, e nel grado giusto, ed al momento giusto, e per lo scopo giusto, e nel modo giusto: questo non è nelle possibilità di chiunque e non è facile.
Aristotele

Le rivoluzioni non sono sciocchezze, ma dalle sciocchezze hanno origine.
Aristotele

Gli inferiori si ribellano per essere uguali e gli uguali per essere superiori. Questo è lo stato d’animo da cui nascono le rivoluzioni.
Aristotele

La sofferenza è cosa bellissima a vedersi in uno che sopporta serenamente una grande sventura, e ciò non perché sia un’insensibile ma piuttosto per la grandezza dell’animo suo.
Aristotele

È possibile fallire in molti modi, mentre riuscire è possibile in un modo soltanto.
Aristotele

Lo scopo del lavoro è quello di guadagnarsi il tempo libero.
Aristotele

Platone mi è caro, ma la verità mi è ancora più cara.
Aristotele

Muore giovane chi è caro agli dei.
Menandro

Per una donna onesta è difficile competere con una puttana.
Nessun fardello è più pesante da portare della povertà.
Menandro

Tre sono i pericoli da cui ogni uomo deve guardarsi: il mare, il fuoco e la donna.
Menandro

Colui che fugge potrà combattere ancora.
Menandro

Non affidare mai la tua vita ad una donna. (controllare le passioni, self-control).
Menandro

Vane sono le parole dei poveri.
Menandro

Dei desideri alcuni sono naturali e necessari, altri naturali ma non necessari, altri poi né naturali né necessari.
Epicuro

La morte, il più terribile dei mali, nulla è per noi, giacche quando ci siamo noi non c’è lei e quando c’è lei non ci siamo noi.
Epicuro

Tutte le cose vanno valutate in rapporto al vantaggio o al danno che producono: talora, infatti, scopriamo che il bene è per noi un male e, invece, il male è un bene.
Epicuro

Nulla basta a colui per il quale ciò che basta è poco.
Il bisogno è un male, ma non c’è alcun bisogno di vivere nel bisogno.
Epicuro

Il sorgere del più grande bene coincide sempre con la liberazione del più grande male.
Epicuro

Non teme la morte chi sa disprezzare la vita.
Catone

I ladri di beni privati passano la vita in ceppi e in catene, quelli di beni pubblici nelle ricchezze e nelle alte cariche.
Catone

Fu la paura, all’origine, che creò gli dei.
Lucrezio

Spregevole è l’uomo che una cosa cela nel profondo del cuore e un’altra dice.
Omero

Non c’è nulla di più misero dell’uomo, fra ciò che respira e si muove sulla terra.
Omero

É stupido essere giusti quando chi è ingiusto ottiene migliore giustizia.
Esiodo

Chi si fida delle donne può fidarsi anche dei ladri.
Esiodo

Le persone intelligenti non disprezzano nessuno, perché sanno che nessuno è tanto debole da non potersi vendicare, se subisce un’offesa.
Esopo

Pur di vedere andare a fondo i propri nemici, taluni sono disposti ad andare male anche loro.
Esopo

Per gli uomini le sventure altrui sono la miglior medicina delle proprie.
Esopo

Taluni, visti da lontano, sembrano temibili, ma una volta vicini si scopre che non valgono niente.
Esopo

Nessuno schiavo è più infelice di quello che mette al mondo figli destinati a essere schiavi.
Esopo

Bisogna amare come se si dovesse odiare o odiare come se si dovesse amare.
Biante

I cambiamenti di luogo non rendono intelligente chi è stupido.
Qual è l’animale più pericoloso ? Tra gli animali feroci il tiranno; tra gli animali domestici l’adulatore.
Biante

Il potere rivela l’uomo.
Biante

Veramente infelice è chi non sa sopportare l’infelicità.
Biante

I motti dei sette savi
I motti dei sette savi

Felice quel re i cui sudditi hanno paura per lui ma non di lui.
Pittaco

Molte parole non sono mai indizio di molta sapienza.
Talete

Il modo più facile di sopportare una disgrazia è vedere un nemico stare peggio.
Talete

La lealtà e la fedeltà non contano più niente quando c’è di mezzo la lotta per il potere.
Ennio

Per un sapiente sarebbe più facile spegnere un tizzone che gli brucia nella bocca che trattenere una battuta spiritosa.
Ennio

L’uomo è un lupo per l’uomo. (vedi Hobbes)
Plauto

Non fa un buon servizio al mendicante chi gli dà da mangiare e da bere e non gli insegna il modo di migliorare la sua condizione.
Plauto

Al saggio basta una sola parola per capire.
Plauto

Nelle avversità, un animo sereno riduce il male a metà.
Plauto

L’amore è spesso amaro.
Plauto

Nessun uomo è abbastanza saggio da solo.
Plauto

Niente è più amichevole di un amico in difficoltà.
Plauto

La saggezza non si acquista per l’età, ma per la capacità.
Plauto

L’amore è come il pesce, pessimo se non è fresco.
Plauto

Se sei contento, hai abbastanza per vivere bene.
Plauto

La via di mezzo è sempre la migliore: ogni eccesso conduce alla rovina.
Plauto

L’applicazione più rigorosa della legge si risolve nella più grave delle ingiustizie.
Terenzio

La vera saggezza consiste non solo nel vedere ciò che ci sta davanti al naso, ma anche nel prevedere ciò che accadrà.
Terenzio

Homo sum: humani nihil a me alienum puto.
Terenzio

Mi odino pure, purché mi temano.
Accio

Non esiste cosa tanto assurda da dire che qualche filosofo non la dica.
Cicerone

Ottimo oratore è colui che parlando istruisce, diletta e nello stesso tempo commuove l’animo dei suoi ascoltatori.
Cicerone

Farsi ingannare una volta è spiacevole, due volte stupido, tre volte vergognoso.
Cicerone

La fortuna non solo è cieca lei stessa, ma per lo più rende ciechi anche coloro che abbraccia.
Cicerone

Non bisogna mai stare senza fare niente, specialmente quando non si ha niente da fare.
Cicerone

Nulla è più instabile del popolino, nulla più insicuro della volontà degli uomini e nulla più ingannevole delle decisioni della folla. (nessuno si sente parte della folla, la gente è sempre costituita dagli altri)
Cicerone

Se si vuole godere la pace, bisogna fare la guerra.
Cicerone

La morte è terribile per coloro che con la vita perdono tutto, non per coloro la cui fama non potrà mai morire.
Cicerone

Il frutto delle ricchezze è possedere tutto ciò di cui si ha bisogno; e la prova che si possiede tutto ciò di cui si ha bisogno è il sapersi accontentare.
Cicerone

Il mondo è pieno di cose senza senso.
Cicerone

Poiché la vita concessa all’uomo è breve, bisogna che ognuno operi in modo da rendere il più duraturo possibile il ricordo che lascia di sé.
Sallustio

Ai potenti riescono più sospetti i valenti che gli inetti: il merito altrui, infatti, è per loro causa di continua paura.
Sallustio

Taluni pensano che commettere ingiustizie sia il solo modo di esercitare il potere.
Sallustio

In uno stato, coloro che non possiedono nulla invidiano i ricchi, esaltano i violenti, odiano l’ordine antico e aspirano al nuovo: esasperati dalla loro condizione, desiderano sovvertire ogni cosa e non esitano a favorire torbidi e disordini, perché sanno che peggio che poveri non potranno essere.
Sallustio

La superbia è un male comune a tutti i nobili.
Sallustio

La maggior parte degli uomini politici si comporta in un modo quando chiedono il potere e in un altro quando lo hanno ottenuto.
Sallustio

Per lo più le decisioni dei potenti sono precipitose e volubili e spesso anche contraddittorie.
Sallustio

Il mondo è tutto ingratitudine. A nulla giova fare del bene: anzi, produce un senso di noia se non addirittura una sorta di rancore. (vedi ingratitudine in Shakespeare Massime)
Catullo

Chi ma sa ciò che desidera, ma non capisce ciò che è saggio.
Publilio Siro

Essere innamorati e nello stesso tempo avere senno è concesso a malapena agli dei.
Publilio Siro

L’amore è causa di vani affanni’ bella la morte quando pone fine a una brutta vita.
Publilio Siro

Quando di un uomo hai detto che è ingrato, hai detto tutto il peggio che puoi dire di lui.
Publilio Siro

La pazienza messa troppe volte alla prova diventa rabbia.
Publilio Siro

Se la causa è buona, diventa onesta anche la turpitudine.
Publilio Siro

Il dolore che cancella un altro dolore è come una medicina.
Publilio Siro

Niente impedisce di dire la verità scherzando.
Orazio

Il popolo è un pessimo giudice: nella sua stoltezza per lo più onora chi non lo merita, perché stupidamente crede all’apparenza.
Orazio

É irragionevole temere di essere presi per matti in un mondo di matti.
Orazio

Libero è solo chi è saggio, perché solo il saggio è padrone di se stesso, non teme né la povertà né la morte, né le catene, sa tener testa alle passioni e disprezza gli onori: privo di bisogni che lo fanno dipendere dalla volontà altrui, ha tutto in se, perfetto e compatto come una sfera sulla cui levigata superficie nulla di estraneo può fermarsi e contro cui il destino sempre si scaglia furiosamente senza mai riuscire a intaccarla.
Orazio

Nulla è troppo arduo per l’uomo: nella sua stoltezza, dà l’assalto persino al cielo.
Orazio

Aurea cosa è la mediocrità, il giusto mezzo, la strada mediana, e chi la sceglie vivrà sempre sereno.
Orazio

Non meravigliarsi di niente: questa è forse la sola, l’unica cosa che può rendere felici.
Orazio

Il saggio meriterebbe il nome di pazzo e il giusto quello di iniquo se andassero oltre la misura, fosse anche nella ricerca della virtù.
Orazio

La libertà è più preziosa di qualsiasi metallo, e chi, per paura della povertà, vi rinuncia si prende un padrone che suo malgrado dovrà servire in eterno: e tutto per non aver saputo accontentarsi di poco.
Orazio

Bada sempre con chi parli, di chi parli e che cosa dici. evita le persone curiose, che vogliono sapere sempre tutto: sono anche chiacchierone, perché chi ha le orecchie grandi ha anche la bocca larga.
Orazio

Ai pittori e ai poeti è stato sempre concesso, a buon diritto, di osare qualunque cosa. Quando si scrive, la cosa migliore, per avere successo, è sapere unire l’utile al piacevole.
Orazio

Finche si può, bisogna mescolare una punta di follia alla saggezza: è piacevole lasciarsi un poco andare al momento giusto.(in genere le persone non sono mai né sagge, né folli, sono soltanto stupide e monotone.)
Orazio

L’arbitro supremo, quello che detta ogni norma, è l’uso.
Orazio

É l’uso che mantiene lucidi i bronzi…. Allo stesso modo il tuo bel corpo, se tu respingi tutti gli amanti, sfiorisce, perché nessuno lo tiene in esercizio. (L’uso era importante anche per Shakespeare, Manzoni, e altri)
Ovidio

La cavalla non chiede doni al cavallo né la vacca al toro e l’ariete non ha bisogno di sedurre con regali la pecora che gli piace. Solo la donna gode a spogliare l’uomo: si dà per soldi facendosi pagare le sue notti e, quantificando il prezzo del suo godimento vende quello che potrebbe far piacere a entrambi, quello che entrambi cercano. perché l’uomo deve spendere e la donna guadagnare per un piacere che entrambi si procurano con movimenti associati.
Ovidio

In amore è preferibile la donna matura, perché ha più esperienza e l’esperienza rende artisti.
Ovidio

I frettolosi si bevano pure il vino nuovo; io per me preferisco il vino di molti anni, versato da una vecchia anfora.
Ovidio

Ma la nostra bellezza si dissolve senza rimedio. Cogliete dunque il fiore: se non lo coglierete, presto cadrà da solo, vizzo e brutto.
Ovidio

Di solito con il cambiare del governo, per i poveri cambia solo il tipo di padrone.
Fedro

Antichi saggi latini e greci
Antichi saggi latini e greci

Anche i potenti devono temere gli umili: la vendetta, infatti, è a portata di mano di chiunque abbia un minimo di ingegnosità e voglia metterla a frutto.
Fedro

Quando i potenti non vanno d’accordo, ci vanno di mezzo i poveri.
Fedro

Contro i potenti nessuno è mai abbastanza al sicuro. se poi al potente si aggiunge anche un consigliere malvagio non c’è più salvezza per nessuno, perché la forza sommata alla malvagità diventa invincibile.
Fedro

I furbastri quando si trovano nei pasticci cercano sempre di salvarsi a spese altrui.
Fedro

La sincerità di solito porta alla rovina.
Fedro

Dove comanda il denaro, le leggi non valgono niente.
Petronio Arbitro

Mente retta ha la povertà per sorella.
Petronio Arbitro

Spesso più del cervello conviene far funzionare l’uccello.
Petronio Arbitro

Lunga e difficile è la strada dell’insegnamento se si va per regole, breve ed efficace se si va per esempi.
Seneca

Mentre si insegna, si impara.
Seneca

La filosofia insegna ad agire, non a parlare. (pragmatismo)
Seneca

Sono pochi quelli che dispongono saggiamente di se stessi e delle proprie cose. Tutti gli altri, a somiglianza degli oggetti che galleggiano nei fiumi, non vanno da sé ma sono trasportati.
Seneca

Sarà quel che dev’essere; ma ciò che è una necessità per chi si ribella, è poco più che una scelta per chi vi si adatta di buon grado.
Seneca

L’applauso della folla è la prova dell’empietà di una causa.
Seneca

Purtroppo, tra gli uomini, sono molti coloro che preferiscono stare con chiunque piuttosto che con se stessi.
Seneca

É piacevole stare in compagnia di se stessi il più a lungo possibile, se, naturalmente, ci si è resi degni di godere di tale compagnia.
Seneca

Bisogna sempre dire ciò che si pensa e pensare ciò che si dice: le nostre parole devono concordare con il nostro modo di vivere.
Seneca

Quando insegnano, gli uomini imparano.
Seneca

Nessuna giornata è mai troppo lunga per chi ha qualcosa da fare.
Seneca

Di tanto in tanto è bello anche far pazzie.
Seneca

Ogni male ha la sua compensazione. Meno è il denaro, meno i problemi; meno i favori, minore è l’invidia. Perfino in quei casi che ci fanno uscir di senno, non è la perdita in se stessa che ci angustia, bensì la nostra valutazione della perdita.
Seneca

Ogni piacere ha il suo momento culminante quando sta per finire.
Seneca

Il vero piacere consiste nel disprezzo dei piaceri.
Seneca

Un popolo affamato non ascolta ragioni, né gl’importa della giustizia e nessuna preghiera lo può convincere.
Seneca

Il volere con lentezza è tipico di chi non vuole.
Seneca

Re è chi niente teme, re è chi niente desidera: e questo è un regno che ciascuno può regalarsi.
Seneca

Per fare ciò che si vuole bisogna nascere re o stupidi.
Seneca

Meno sono i nostri bisogni, più assomigliamo agli dei.
Socrate

Niente può fare del male a un uomo buono, nella vita o dopo la morte.
Socrate

Sono un cittadino, non di Atene o della Grecia, ma del mondo.
Socrate

L’esser contenti è una ricchezza naturale, il lusso è una povertà artificiale.
Socrate

Le parole false non sono un male tanto in se stesse, quanto perché infettano l’anima col male.
Socrate

Chi vuol muovere il mondo prima muova se stesso.
Socrate

I cattivi vivono per mangiare e bere, mentre i buoni mangiano e bevono per vivere.
Socrate

La morte è l’una o l’altra di due cose. O è un annullamento e i morti non hanno coscienza di nulla; o, come ci vien detto, è veramente un cambiamento, una migrazione dell’anima da un luogo ad un altro.
Socrate

Massime sentenze degli antichi filosofi
Massime sentenze degli antichi filosofi

Ero veramente un uomo troppo onesto per vivere ed essere un politico.
Socrate

L’uomo più ricco è quello che si accontenta di poco, perché la contentezza è la ricchezza data dalla natura.
Socrate

Un’educazione troppo indulgente è dannosa perché fiacca tutti gli slanci della mente e tutto il vigore del corpo.
Quintiliano

I discepoli devono amare i loro insegnanti non meno che gli stessi studi e devono pensare che essi sono i loro genitori non dal punto di vista materiale, ma dal punto di vista intellettuale.
Quintiliano

Il dovere degli insegnanti è sapere insegnare, quello dei discepoli essere disponibili a imparare. Se le cose non stanno così, tutto è perfettamente inutile.
Quintiliano

In un libro, come in tutto, vi sono cose buone, altre mediocri, molte cattive.
Marziale

Ridi, se sei saggio.
Marziale

Chi è povero rimane sempre povero: oggi solo i ricchi possono arricchire.
Marziale

Nella vita l’uomo onesto è sempre un principiante, un ingenuo in balia dei furbi.
Marziale

L’autorità che si fonda sul terrore, sull’oppressione e sulla violenza è un’ingiustizia e una turpitudine nello stesso tempo.
Plutarco

Padrone di un uomo è chi ha il potere di procurargli o di togliergli ciò che egli vuole o non vuole.
La felicità non consiste nell’acquistare e nel godere ma nel non desiderare nulla.
Epitteto

Saccheggiare, trucidare e rapinare: questo, secondo taluni, significa governare un impero. Di fatto, dove fanno un deserto dicono di aver portato la pace.
Tacito

Chi detiene il potere sempre ha in odio e in sospetto chi è destinato a succedergli.
Tacito

Nessuno ha mai esercitato bene un potere conquistato scelleratamente.
Tacito

Per chi è assillato dalla brama di potere, non c’è via di mezzo tra il vertice e la polvere.
Tacito

Non bisogna mai fidarsi di chi è troppo potente.
Tacito

Più uno stato è corrotto più fa leggi. (l’Italia ne ha 150.000, contro le 5-6.000 di ogni paese normale, Francia, Germania)
Tacito

I primi passi sulla strada del potere sono difficili, ma poi, una volta che ti sei incamminato, non ti mancheranno né i favori né gli aiuti.
Tacito

Raramente quando si condivide il potere si va d’accordo.
Tacito

Quando si avviano nuove imprese è molto importante avere dalla propria parte la pubblica opinione.
Tacito

La più violenta delle passioni è la brama di potere.
Tacito

La speranza di diventare ricchi è una delle più diffuse cause di povertà.
Tacito

I successi dei malvagi e le sventure che colpiscono i buoni sono la prova dell’indifferenza degli dei di fronte al bene e al male.
Tacito

Non c’è nulla che chi è potente non possa credere riguardo a se stesso quando qualcuno lo loda.
Giovenale

Tutte le case dei grandi sono piene di servi altezzosi e superbi.
Giovenale

Chi sorveglierà i sorveglianti?
Giovenale

Nulla è più insopportabile di una donna ricca.
Giovenale

Anche in una terra di stupidi e sotto un cielo ignorante e volgare possono nascere uomini sommi, destinati a dare grandi prove di sé.
Giovenale

Il popolino ormai chiede a gran voce solo due cose: pane e divertimenti.
Giovenale

É più facile trovare un testimone disposto a giurare il falso contro un cittadino qualsiasi che uno disposto a dire la verità contro l’interesse e l’onore di un militare.
Giovenale

Devi sempre agire, parlare e pensare come se quell’istante fosse l’ultimo della tua vita.
Marco Aurelio

La felicità della vita dipende dalla qualità dei pensieri.
Marco Aurelio

Sii sempre pronto a cambiare parere se trovi qualcuno capace di convincerti che la tua opinione è sbagliata.
Marco Aurelio

Se un Dio ti dicesse che morirai domani o al massimo dopodomani, non daresti certo grande importanza, a meno che tu sia un essere spregevole, al fatto di avere un giorno in più o in meno da vivere, visto che la differenza è praticamente insignificante. Così non credere che cambi molto vivere ancora parecchi anni o solo fino a domani.
Marco Aurelio

La morte è liberazione dalle impressioni dei sensi, dagli stimoli della passione, dalle elucubrazioni della mente e dalla schiavitù della carne.
Marco Aurelio

Chissà quali immensi piaceri proveranno mai gli assassini, i pervertiti, i parricidi e i tiranni.
Marco Aurelio

Quella della vita è un’arte più simile alla lotta che alla danza, in quanto bisogna saper essere sempre ben saldi e tenersi sempre pronti contro i colpi che arrivano imprevisti.
Marco Aurelio

Ricordati che cambiare opinione e dare ascolto a chi ti corregge è pur sempre un segno di libertà.
Marco Aurelio

Prendi senza orgoglio, lascia senza difficoltà.
Marco Aurelio

Spesso commette ingiustizia non solo colui che fa qualcosa ma anche colui che non la fa.
Marco Aurelio

L’esistenza delle cose è una perenne trasformazione, un incessante passare da una forma a un’altra. E tu stesso continuamente ti trasformi, perché di continuo ti alteri e ti dissolvi, proprio come l’universo.
Marco Aurelio

Tutte le cose che vedi periranno e anche coloro che le hanno viste perire prestissimo periranno a loro volta, e chi sarà morto ormai vecchio si troverà a essere in tutto uguale a chi sarà morto molto prematuramente.
Marco Aurelio

Che cosa c’è di male o di strano se chi è ignorante agisce da ignorante? Bada piuttosto che tu non debba rimproverare te stesso per quello che è accaduto, perché non hai saputo prevedere che costui potesse comportarsi come si è comportato.
Marco Aurelio

Grazie alla ragione, tu avevi i mezzi per capire che con tutta probabilità egli avrebbe fatto quello che ha fatto, e invece non l’hai utilizzata e ora ti meravigli che quello abbia agito come ha agito.
Marco Aurelio

Quando sei in preda all’ira e stai proprio male, ricordati che la vita umana è breve e che presto tutti saremo morti.
Marco Aurelio

Tutte le cose non sono altro se non ciò che noi pensiamo che siano e quindi tutte le cose sono quelle che vogliamo che siano. perciò, tutte le volte che vuoi, smetti di dare un significato alle cose in base a ciò che pensi, sopprimi cioè le opinioni che ti fai intorno a esse, e come chi ha doppiato il promontorio, troverai un mare calmo, un’assoluta tranquillità e un’insenatura riparata dai flutti.
Marco Aurelio

Fa’ lo stupido quando le circostanze lo richiedono: fingersi stupidi al momento opportuno è somma saggezza.
Catone

Non curarti dei sogni: la mente umana, mentre veglia, spera di realizzare le cose che desidera e poi, durante il sonno, le vede realizzate.
Catone

Educa sempre il tuo spirito e non smettere mai di imparare: la vita senza cultura è un’immagine della morte.
Catone

La vita è tutta una recita. Allora: impara a recitare bene la tua parte, rinunciando a fare la persona seria, o altrimenti sopporti in silenzio tutti i tuoi guai.
Pallada

Da un ladro puoi stare in guardia, da un bugiardo no.
Sentenze medioevali

Alla presenza di un re o di un principe bisogna o parlare poco o dire solo cose molto spiritose.
Sentenze medioevali

Solo lo stupido dice subito tutto quello che pensa.
Sentenze medioevali

Molti sono quelli che chiedono, ma molti di più quelli che non vogliono dare.
Sentenze medioevali

Quando lascia una carica pubblica, chi è onesto non è più ricco di prima, ma solo più sconosciuto.
Sentenze medioevali

Il medico sta male se nessuno sta male.
Sentenze medioevali

Fatti lupo se vuoi vivere con i lupi.
Sentenze medioevali

La tristezza è sorella del piacere.
Sentenze medioevali

Se proprio non puoi stare zitto, quello che devi dire dillo in breve.
Sentenze medioevali

Il volgo considera importante lo stupido che si veste in modo elegante.
Sentenze medioevali

Anche chi scherza può dire cose serie.
Sentenze medioevali

Il bisogno sconfigge qualsiasi pudore.
Sentenze medioevali

La stupidità è una madre feconda.
Sentenze medioevali

Aforismi di Eraclito
Aforismi di Epitteto
Antica saggezza gnomica ultima modifica: 2020-12-15T19:48:43+00:00 da Carl William Brown